Passa ai contenuti principali

Recensione "Il Divoratore"



TITOLO: Il Divoratore
AUTORI: Simone Gambinere  & Aligi Pezzatini
GENERE: Fantasy
PUBBLICAZIONE: Self Publishing





Altea è un'archeologa rinomata ad Esperia, durante una spedizione insieme al suo team e al fratello Abel, ritrova uno strano manufatto, ma quest'ultimo causerà enormi problemi alla nostra protagonista, si tratta di fatti di qualcosa pienamente impregnata di tecnologia antica e quando si avvicina per osservarlo meglio, accade qualcosa di inaspettato. Qualcosa che cambierà la sua vita per sempre...
L'ambientazione di questa storia è un punto molto interessante. Di fatti ci troviamo in un'epoca moderna, ma allo stesso tempo antica, è come se due linee temporali coesistessero. Una cosa sicuramente particolare, che potrebbe essere un azzardo in quanto i collegamenti sono complicati da fare coincidere, ma non per i nostri due autori, che hanno gestito questa idea nel migliori dei modi. Mescolando al meglio tutti i dettagli rendendo la linea temporale omogenea.
I luoghi, così come gli oggetti sono descritti minuziosamente, cosa che definirei una peculiarità di questi scrittori, che attenzionano anche il dettaglio più piccolo, ma che ci permette di immaginarli alla perfezione.
I personaggi sono qualcosa per cui ho perso al testa. Esteticamente sono molto particolari. Abbiamo diverse creature e popoli, tutti con tratti distintivi molto particolari, ognuno di loro possiede poteri, o caratteristiche uniche. Tra questi ho apprezzato il popolo degli "Etran", che esteticamente ho trovato ammalianti.
Ma entriamo nel dettaglio, i miei preferiti in assoluto sono: Enàbram, creatura oscura. Si tratta di un abissale il cui carattere si intuisce fin da subito. L'ho trovato più simile ad un uomo che ad un mostro dannato. Mi ha conquistato un po' per volta, con i suoi ragionamenti colti, ma soprattutto con il suo uscire dal personaggio mostrandoci ben altro.
Abel, su di lui consiglio di non femarsi all'apparenza. Se dovessi descriverlo in poche parole direi che: è un cristallo ricoperto da una spessa polvere.
Infine Altea pronta alle azioni più estreme per il bene di Esperia e di chi ama.
La narrazione è in terza persona, scorrevole e leggera.
La particolarità sta nei dialoghi di Enàbram, messi in evidenza dall' carattere corsivo corsivo molto particolare, cosa che differenza il personaggio e lo caratterizza.
Nello specifico i due autori hanno lavorato molto sul linguaggio di un personaggio, e direi che ci sono ampiamente riusciti.
In questa storia inoltre troveremo una storia d'amore, sentimento che spesso è la risposta più sottovalutata.
Andando avanti con la lettura ho rischiato più volte un esaurimento per le scelte prese dagli autori, e minacciato più volte questi ultimi, ma questa è un'altra storia, ad oggi non gli ho torto un capello tranquilli.
Ma cosa ci lascia questa storia? Decisamente molto insegnamenti.
L'importanza del sacrificio, inevitabile ma a volte unica ancora di salvezza.
Il saper andare oltre le apparenze, mai farsi accecare da una convinzione.
Bene e male due facce della stessa medaglia, in ognuno di noi alberga luce e oscurità.
A volte per raggiungere un bene superiore bisogna fare del male.
Sicuramente un capolavoro da leggere se siete amanti del genere fantasy.
5/5 ⭐⭐⭐⭐⭐




Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione "SantaMarta - Battaglia per la terra di Altrove

Thias, Angi, e Teo continuano il loro viaggio per raggiungere la torre di Morion, il druido  rinnegato. Nel cors o della seconda parte di questa avvent ura i cugini si ritroveranno ancora una volta a dover affrontare degli ostacoli, ma stavolta non si tratterà soltanto di nemici fisici, ma più di lotte interiori. Ognuno di loro affronterà le paure, i dubbi, si ritroveranno a chiedersi quanto tutto questo abbia un senso, se davvero sono degni di portare avanti un incarico importante come quello di lottare per la pace. Ma se da una parte i tre cugini affronteranno i loro demoni, gli altri tre troveranno un grande aiuto. Infatti GiuLia, Fra e Nico faranno la conoscenza di CristianDuan, un soldato che si mostrerà fin da subito loro alleato. I tre si alleneranno per raggiungere presto Thias, Angie e Teo, nella speranza di aiutarli nell'impresa. I luoghi di questo secondo e ultimo volume Sono molto più cupi rispetto al primo, questo perché si adattano alle emozioni dei protagon

Recensione "Il gioco del Re"

TITOLO: il gioco del Re AUTORE: Flavio Passi GENERE: Erotico Fabio è un uomo di più di trent'anni che ha sempre vissuto una vita dissoluta.  È abituato ad andare a letto ogni sera con una donna diversa ed è soddisfatto della sua vita, o almeno crede, fino a quando incontra in un locale Barbara una donna che attira la sua attenzione da subito. Sarà lo sguardo, saranno i suoi modi di fare ma Fabio non sa il perché si sente attirato da quella donna. Barbara è una donna misteriosa dal passato turbolento, che sconvolgerà la sua vita. Comincia così una storia tra i due, ma non una comune storia d'amore. Fabio si ritroverà nel vortice delle emozioni, in preda alla passion. Scoprirà nuovi lati del suo carattere che non immaginava facessero parte di lui. Ho trovato la storia davvero molto carina e ben scritta. Mi piace come l'autore è riuscito a descrivere il cambiamento del nostro protagonista portandolo ad avere più consapevolezza di se stesso, e facendolo maturare. Per qua

Recensione "Oltre fino all'ultimo respiro"

TITOLO: Oltre fino all'ultimo respiro AUTRICE: Giorgia Cozaa GENERE: Fantasy, romance CASE EDITRICE: La Corte Editore Può il potere della penna cambiare le cose? La risposta è sì.. Sono passati quattro anni da quando il limbo è un posto finalmente sicuro, liberato finalmente dalla malvagità della casta. Vaol è adesso a capo del governo insieme a Simone, Rosada e Favaro, un governo che lotta per l'uguaglianza e il benessere del popolo, ma il cuore di Vaol è ancora in piena tempesta. Il dolore per la perdita del padre, il senso di colpa per aver lasciato morire l'amore della sua vita.. Adesso che il limbo vive in pace nulla può andare storto, e invece no.. qualcuno tesse le fila di una congettura per abbattere il nuovo governo, chi sarà stavolta a minacciare la loro serenità? La storia si svolge in scenari nuovi e altri che conosciamo benissimo. La serra e il palazzo, la casa della signora Lisa e Ottavio sono gli scenari principali che fanno da sfondo, nostalgici